Loading

Countdown: -33 al viaggio negli USA con Marta

E’ iniziato il Countdown, mancano 33 giorni al nostro viaggio in America.

Il primo vero viaggio con la nostra bimba e non nascondo che qualche leggera ansia inizia a sorgere.

Allora, riordiniamo il tutto. Quando abbiamo prenotato i biglietti aerei per New York, Marta non aveva nemmeno 3 mesi. Domani ne compie 10 e alla partenza ne avrà 11. Insomma, abbiamo un piccolo un colpo di testa tra lo stupore e le paure dei genitori miei e di mia moglie Elena.

Adesso che manca poco più di un mese alla partenza per gli Stati Uniti l’adrenalina è veramente alle stelle. Racconteremo su questo blog il nostro viaggio soprattutto per tutti quei genitori che, appassionati di viaggi, vengono subissati continuamente da ansie di amici e parenti sull’impossibilità di fare certi viaggi con i bambini. Noi vogliamo dimostrare, invece, che viaggiare con i bambini non solo si può ma si deve!

E’ chiaro che l’organizzazione di questo viaggio sta richiedendo un’attenzione e una preparazione maggiore rispetto ai precedenti. Le valigie, gli orari, le tappe, gli appartamenti prenotati, il minivan, la valigetta del pronto soccorso, ecc. Siamo consapevoli che le esigenze della bambina condizioneranno alcuni aspetti del viaggio ma il bello è proprio questo. Calarsi nei panni di una bambina di 11 mesi è un nostro dovere specialmente considerato che a scegliere il tutto non è stata Marta.

Una settimana a New York e una settimana on the road, con un minivan da 12 posti, alla volta di Niagara, Toronto, Washington e Philadelphia. Il team è formato da me, Elena, la piccola Marta e altre due coppie (due cognati e due amici). Insomma, 7 persone e circa 2100 KM On the Road previsti.

Fotograferemo, filmeremo e racconteremo tutto. Sarà il modo per far (ri)vivere anche a lei, quando sarà più grande, il suo primo viaggio on the road! 🙂

valeriontheroad

valeriontheroad

Papà (neo) Travel Blogger. Innamorato del mondo e cultore del viaggio "On The Road".

6 Comments

  • Francesco I.

    Grande Valerio!!!! Mio figlio ha preso l’aereo per il suo primo.viaggio fuori dall’Italia a 5 mesi…..non dimenticherò mai la sua faccia quando l’aereo si è staccato da terra! !! Si è divertito tanto al punto che adesso è lui che mi dice: “papà quando partiamo”

    Ti seguirò lungo il tuo bellissimo viaggio!!!

    Ps per le cascate del Niagara vedi di organizzarti per il week end ti assicuro che i giochi pirotecnici la sera rendono le cascate semplicemente favolose

    8 settembre 2015 at 19:37
    • valeriontheroad
      valerio

      Caro Francesco, che piacere vederti su questo blog. Il tuo è il primo commento ed essendo un blog neonato è di ottimo auspicio avere sin dall’inizio il contributo di un papà viaggiatore come te.
      Inizia a prepararti perché a breve ti chiederò di contribuire, magari pubblicando un bel diario di viaggio.
      Ti consiglio di dare un’occhiata all’articolo “Io e Marta, preparazione di un viaggio negli USA” e all’area “In viaggio con bambini” così da darmi suggerimenti, consigli e integrazioni.
      Vorrei diventasse veramente il blog dei papà viaggiatori.
      A presto, un abbraccione 🙂

      9 settembre 2015 at 9:01
  • Micol

    Ciao!
    E se partecipassero anche le mamme sarebbe chiedere troppo?
    Io sto programmando ormai da anni il grande viaggio sulla Route 66!
    L’ “idea” di Bianca è nata una notte a Las Vegas e cosi quando l’idea è diventata realtà abbiamo pensato di ritornare negli stati uniti! Mancava qualche mese al compimento dei 2 anni di Bianca che siamo partiti per NY! volo stupendo con Emirates Bianca bravissima e il fuso quasi nn lo abbiamo sentito!
    Quindi, tornando alla strada Madre, è un progetto che ci assilla da molto tempo….il viaggio è pronto e noi quasi, dobbiamo solo raggiungere il badget $! Ma……gli stati uniti ci portano bene e il sogno di allargare la famiglia diventa realtà e arriva Camilla! Il nostro viaggio viene rimandato!
    Ora Bianca ha quasi 3 anni e mezzo e Camilla 1! Siamo quasi pronti!
    Consigli? un dubbio che mi assilla è la lunghezza dei tragitti in macchina….quante ore resisteranno 2 pesti in auto? esperienze? Stiamo azzardando troppo? ovviamente il viaggio sarà per l’estate prox…quindi si parlerebbe di 2 anni e mezzo e 5!
    grazie e un abbraccio!

    19 gennaio 2016 at 11:48
    • valeriontheroad
      valerio

      Ciao Micol,
      è un piacere ricevere il tuo messaggio.
      Inizio subito col dirti che, ovviamente, al viaggio ha partecipato anche la mamma di Marta.
      Anzi, se vuoi, dai uno sguardo al post in cui ho provato a riassumere attraverso delle foto-riflessioni il nostro magnifico viaggio. http://valeriontheroad.it/2015/12/07/marta-nel-north-east-americano-foto-diario-viaggio/
      Rispetto ai tuoi dubbi sul viaggio On the Road con bimbi piccoli li comprendo ma penso che con una buona organizzazione ogni ostacolo può essere superato. Noi abbiamo addirittura azzardato facendo anche 2 tapponi da quasi 9 ore ciascuno (NY-Niagara Falls e poi Niagara Falls-Washington). Sai bene che i bimbi adorano dormire in auto e quindi alcune ore vanno certamente via così ma per il resto devi organizzarti portando sull’auto qualche Snack e diversi giochi, soprattutto i preferiti e qualche novità, così da intrattenerli per bene. Magari non azzardare come me con tutte quelle ore di viaggio, specialmente se porti due bambini con te. E ricorda di fare delle fermate ogni qualvolta i bimbi si svegliano. Li farai muovere un pò e poi saranno nuovamente pronti per il viaggio.
      Per qualsiasi cosa, anche più specifica, non esitare a scrivermi. Ciao e buona organizzazione di viaggio! 🙂

      19 gennaio 2016 at 13:03
    • valeriontheroad
      valerio

      Dimenticavo Micol, se vuoi seguimi sulla mia pagina di Facebook https://www.facebook.com/valeriontheroad/ e utilizza pure la mia email per scrivermi (valeriobarrale@libero.it). Ovviamente mi farebbe piacere avere tuoi consigli, suggerimenti, critiche su quello che scrivo. Il mio obiettivo è riuscire a condividere esperienze e conoscenze (specialmente sui viaggi con i bambini) in modo tale che ogni genitore, anche il più ansioso, posso sentirsi libero di condividere col proprio bimbo la passione per il viaggio.
      Ancora saluti. A presto! 🙂

      19 gennaio 2016 at 13:29
  • Christen

    Your blog can go viral, you need some initial traffic only.

    But how to get initial traffic? Search in google for: Mamjo’s viral tool

    21 gennaio 2016 at 22:29

LEAVE A COMMENT