Loading

Foto-racconto di un viaggio in USA e Canada

Cari lettori, siete pronti a fare uno straordinario viaggio emozionale attraverso USA e CANADA?

E’ stato il primo viaggio all’estero con mia figlia Marta (11 mesi all’epoca del viaggio).

Equipaggio:

  • Valerio (ossia io);
  • Elena (mia moglie);
  • Marta (mia figlia);
  • Giovanni (mio cognato);
  • Giusy (mia cognata);
  • Peppe (mio compare);
  • Mariaelisa (mia commare).

Il viaggio, 15 giorni in totale, si è svolto sostanzialmente in due parti. Una settimana a New York e una settimana “On the Road”.

Abbiamo percorso 2400 Km in auto e visitato le seguenti città: New York, Washington e Philadelphia in USA; Niagara Falls e Toronto in CANADA.

Ecco il racconto che ho fatto in diretta su Instagram. Una serie di scatti uniti alle emozioni del momento.

Adesso bando alle ciance, ecco il foto-racconto. Buona lettura! 🙂


“8 OTTOBRE 2015” (New York)

Inizia così il nostro viaggio negli USA. Il primo all’estero con la piccola Marta.
Stanchezza e adrenalina a gogò. Una giornata di viaggio, con 6 ore di fuso orario in corpo, scalfisce anche il viaggiatore più incallito. La cosa che ci stupisce è che mentre noi barcolliamo, Marta è sveglia come fosse mezzogiorno.
La vista delle sterminate luci newyorkesi la distraggono, se non addirittura eccitano.
Ma si sa, NEW YORK è così bella che fa innamorare grandi e piccini 😍
Seguitemi, proverò a raccontarvi una New York diversa. Con i miei occhi e con gli occhi di una bimba di 11 mesi. See you soon! 😊

New York - Times Square


“9 OTTOBRE 2015” (New York)

La giornata newyorkese inizia da un tipico grocery americano 😁😉

New York - Grocery


 “10 OTTOBRE 2015” (New York)

E quando arriva la pioggia New York mostra tutto il suo fascino. Caotica, luminosa, piena di vita, incasinatissima. A prescindere dagli eventi atmosferici la “Big Apple” va a mille, non si ferma mai. Ma gli americani sono così. Non li ha fermati l’11 settembre, immaginiamoci una piccola pioggia.
Ecco cosa sono gli americani: ottimisti, coraggiosi, indomiti. E li ammiro veramente tanto.
God Bless America! ❤

New York - Freedom Tower


 “10 OTTOBRE 2015” (New York)

Il Charging Bull, o Wall Street Bull, è uno dei simboli del capitalismo americano.
Sapevate che l’autore di questa statua in bronzo è un siciliano? Ebbene sì, si chiama Arturo Di Modica e ha posizionato questa statua vicino il Bowling Green (minuscolo e delizioso parco nei pressi di Wall Street).
In questa foto il trio Valerio, Elena e Marta mostrano l’orgoglio siciliano e l’amore per gli USA! 🐃💲💸

New York - Charging Bull


“10 OTTOBRE 2015 (New York)

Coraggiosi, ottimisti e indomiti. Gli americani sono così.
La tragedia dell’11 settembre non li ha fermati. Anzi, ha rafforzato in loro il sentimento nazionale, il loro essere un grande popolo senza alcuna distinzione di colore o altro.
La Freedom Tower ne è simbolo, emblema di una ricostruzione veramente eccezionale. In pochi anni hanno realizzato quello che loro chiamano “Rebirth”, la rinascita di un intero complesso architettonico.
Straordinari, un esempio per tutto il mondo!

New York - Freedom Tower


 “11 OTTOBRE 2015” (New York)

Questa è la Broadway, fotografata dal quartiere Soho in direzione Freedom Tower.
È un’ampia avenue di New York e una delle più antiche direttrici nord-sud della città. Famosa per i musical più importanti del mondo è anche una delle migliori strade in cui fare shopping.
Attraversare la da sud a nord, è davvero una bella passeggiata nel cuore di New York! 😊

New York - Broadway


“11 OTTOBRE 2015” (New York)

Io e Marta non abbiamo resistito ad un ballo al suon di “Imagine” di John Lennon nella Subway di NY.
Musicisti eccezionali rendono unica la mobilità urbana di New York. Ti sposti da un punto all’altro della città e, diversamente da quanto accade nelle città italiane, l’attesa dei mezzi pubblici diventa un vero e proprio momento culturale.
Amici, che bellezza. Questa è New York! ❤

Subway - New York


 “11 OTTOBRE 2015” (New York)

Chi va a New York ha un “obbligo morale” verso le proprie papille gustative: il Burger!
Alla fine del viaggio proverò a stilare una mia personale classifica di gradimento dei migliori Burger di New York.
Intanto prendete nota di Shake Shack. Ormai ve ne sono diversi in città ma l’originale si trova a Madison Square Park.
Un’esperienza da consigliare. Intanto perché il Burger è delizioso e con meno di 10 dollari ne prendete anche uno in versione double (io ne ho preso uno in formato normale e il secondo double 😎). Poi c’è l’ubicazione che è splendida, dentro il parco e con una bella vista sull’Empire State Building (incrocio tra la Fifth Avenue e la 23 Street).
Insomma, andateci, mangiate a più non posso e fatemi sapere!🍔🍟😉

New York - Shake Shack Burger


 “11 OTTOBRE 2015” (New York)

1 Maggio 1931, questa è la data in cui è stato inaugurato l’Empire State Building.
Costruito in poco più di un anno (sì, 1 anno!), è alto 443,2 m. (compresa la guglia) ed è stato il grattacielo più alto del mondo dal 1931 al 1967.
Un fascino insuperabile, è emblema di New York avendone plasmato lo skyline in maniera inconfondibile.
La data d’inaugurazione e il tempo di costruzione segnano profondamente, e mi dispiace prenderne atto, una netta differenza tra ciò che accade in Italia e ciò che accadeva già un secolo fa negli Stati Uniti. Un esempio di progresso, capacità di sognare e realizzare sogni che sarebbe bello se un giorno riuscissimo umilmente ad imitare…

New York - Empire State Building


 “11 OTTOBRE 2015” (New York)

Un conto è visitare New York, un altro viverla per toccarne fino in fondo l’essenza. E la ricerca del contatto con i newyorkesi è il miglior modo per entrare in sintonia con la città.
Abbiamo scelto di trascorrere la nostra domenica mattina al “The Brooklyn Tabernacle” per assistere ad una Messa Gospel il cui coro, famoso in tutto il mondo, ha vinto anche dei Grammy Awards.
Siamo stati accolti con immensi sorrisi e tanti abbracci. In loro c’era la voglia di metterci a nostro agio, traspariva il desiderio di accogliere il prossimo come un vero fratello.
La messa è stata travolgente. Abbiamo cantato a squarciagola e ad ogni canto Marta iniziava a ballare. 😊 Infatti, è possibile seguire i canti grazie a degli schermi che ne riportano il testo. Davvero organizzati! 😉
Che sia ad Harlem o a Brooklyn, consiglio vivamente a tutti di prender parte ad una Messa Gospel. Staccherete un paio d’ore dalla foga del viaggio e sentirete nel cuore sensazioni uniche.
God Bless America! ❤

New York - The Brooklyn Tabernacle


 “12 OTTOBRE 2015” (New York)

Ragazzi, ho sfilato al Columbus Day. Una figata pazzesca. Orgoglio italiano coniugato con l’amore per gli USA.
Ottobre a New York vuol dire Foliage, Columbus Day, clima eccezionale e tanto altro. Fantastico! 😀❤👍

New York - Columbus Day


“12 OTTOBRE 2015” (New York)

Central Park è un paradiso per le famiglie. Natura, aria pulita, laghi, animali, pace, relax.
Il parco cittadino più famoso del mondo è un luogo davvero speciale. Un’oasi verde in mezzo al tram tram cittadino. Quando entri a Central Park non vorresti più uscirne. Torni bambino ed è una sensazione davvero speciale.
Con la mia piccola Marta abbiamo salutato e ringraziato i mitici poliziotti del NYPD che con il loro lavoro di ogni giorno danno sicurezza a milioni di persone di tutto il mondo.
Thanks for your job! 🚔 🚓 🗽 👍 ✌

New York - Central Park


 “12 OTTOBRE 2015” (New York)

Una macchina da scrivere su di un tavolino e alle spalle Central Park. E’ così che s’innesca un momento magico che solo New York può regalare.
All’inizio non capivo e per questo ho deciso di avvicinarmi. Era un ragazzo armato di una vecchia macchina, in apparenza una follia all’epoca degli iPad, e di una semplicità disarmante.
Era lì a donare poesie, parole e sentimenti, ai passanti.
Se non è poesia questa…

New York - Poeta a Central Park


 “13 OTTOBRE 2015” (New York)

Negli USA non esiste Hallowen senza la zucca. Il suo uso è ereditato dal folklore irlandese e ha sostituito col tempo l’uso della rapa. Tante sono le leggende che rendono Hallowen una ricorrenza certamente interessante, al di là di ogni legittima critica religiosa.
In questa foto un colorito esempio di commercio della zucca a Chelsea Market, in New York.
Chelsea Market, situato nell’omonimo quartiere di Chelsea, è meta imperdibile per ogni visitatore di NY. Superconsigliato il Fish Market. Qui gli amanti dell’aragosta (ma non solo!) avranno di che divertirsi! 😀😊😉

New York - Chelsea Market


“13 OTTOBRE 2015” (New York)

Questa la dedico a tutti gli amanti della carne. È la “Porterhouse” di Peter Luger, la più famosa delle Steakhouse di New York (e forse d’America).
Un vero tempio della carne, imperdibile per chi cerca un’esperienza culinaria speciale.
Allora, questa Steakhouse si trova a Brooklyn ed è aperta dal 1887. Sappiate che è obbligatoria la prenotazione almeno 2/3 giorni prima. È sempre stracolmo e si paga (veramente tanto!😨) soltanto in contanti.
Ciò che rende speciale questa carne è la frollatura di 3 settimane cui viene sottoposta e che la rende veramente superlativa.
I camerieri sono simpaticissimi, vi servono la carne su di un grande piatto e già tagliata in grossi pezzettoni pronti per essere divorati.
Insomma, siete negli USA, patria della migliore carne al mondo. Non perdetevi Peter Luger, una follia culinaria unica! 😀😊😉

New York - Peter Luger


 “14 OTTOBRE 2015” (New York)

Top of the Rock, senza ombra di dubbio la migliore vista su New York.
Dalla terrazza del Rockfeller Center, infatti, si può ammirare l’intero Central Park (lato nord) e il resto di Manhattan con una spettacolare vista sull’Empire State Building (lato sud).
Ma non è del Top of the Rock che intendo parlarvi. Piuttosto, penso che vedere la vetta dell’Empire illuminata dal tricolore (in occasione del Columbus Day) rappresenti per noi italiani una lezione importantissima.
Ovunque, negli USA, vedrete sventolare la bandiera americana. È sentimento nazionale, appartenenza ad uno grande paese, l’orgoglio di un popolo che ha fatto delle diversità la sua più grande arma.
Ecco, sogno che anche il in Italia maturi un giorno l’importanza della bandiera. Che la si faccia sventolare al di là dei mondiali di calcio e che il popolo italiano inizi per davvero a marciare unito verso una nuova direzione fatta di sviluppo, valorizzazione del territorio e delle immense risorse umane italiane.
Sogno che il popolo italiano inizi per davvero a costruire il futuro anziché vivere sugli allori del passato.
Grazie USA, W l’Italia! 😀😊😉

New York - Top of the Rock


“14 OTTOBRE 2015” (New York)

New York è bellissima da qualsiasi angolazione la si guardi. Non c’è dubbio però che dalla Brooklyn Promenade si goda di un panorama davvero mozzafiato.
Se volete godere di questa veduta cinematografica di NY attraversate il ponte in direzione Brooklyn e poi scendete sulla promenade sul lato sud del ponte. Altrimenti prendete la Metro e scendete ad High St.
Che sia per una semplice passeggiata, per una corsetta mattutina o per la lettura di un buon libro, ritenetevi obbligati a venire qui se siete a New York. Vi sentirete sul set di uno dei tanti film girati nella Big Apple. Entrerete fino in fondo nello spirito della città e ne apprezzerete con deferenza e ammirazione la grandiosità.
Unica e irripetibile, uno spettacolo creato ad arte da un popolo coraggioso, ottimista e indomito! 😊

New York - Brooklyn promenade


 “14 OTTOBRE 2015” (New York)

New York è una città magica. E camminando per il Central Park potete incontrare la statua di Balto con una targa su cui c’è scritto:
“Dedicata all’indomabile spirito dei cani da slitta che trasportarono sul ghiaccio accidentato, attraverso acque pericolose e tormente artiche l’antitossina per seicento miglia da Nenana per il sollievo della ferita Nome nell’inverno del 1925. “Resistenza – Fedeltà – Intelligenza”

La sua statua fin dal 1925 è lì, al Central Park, a ricordare l’incredibile impresa di Balto e di altri cani come lui che, nell’inverno 1925, riuscirono a fermare un’epidemia di difterite scoppiata a Nome, una piccola cittadina circondata da neve e ghiacci che si trova in Alaska. Soltanto loro furono capaci di trasportare il siero che poteva salvare i bambini di Nome.

New York è una città magica perché fa sognare i nostri piccoli e fa tornare bambini ognuno di noi! ❄ 😍

New York - Balto in Central Park


 “14 OTTOBRE 2015” (New York)

Magia e fiaba s’incontrano in ogni angolo di New York. E se volete sognare è la città che fa per voi. Se poi avete una bimba in casa non potete non fare un salto da “American Girl Place”, il paradiso della bambola nel mondo.
Si trova all’angolo tra la Fifth Avenue e la 49th Street ed è un negozio di 4 piani che vi lascerà sbalorditi.

Per un’oretta abbiamo abbandonato ogni itinerario e ci siamo immersi nell’atmosfera fiabesca del negozio.
Qui avrete la possibilità di personalizzare la bambola che sceglierete (tra decine di modelli base) con abbigliamento e accessori di ogni tipo.

La cosa più bella che ho percepito? La gioia di tanti papà nel regalare un sogno alla propria figlia. Del resto, una bambola di questa qualità dura per la vita. È un vero e proprio gioiello per cui vale la pena fare un sacrificio.
Gli occhi incantati delle nostre piccole donne saranno la ricompensa migliore per ognuno di noi.

Beh, anche questa è New York e voluto raccontarvela non curante di chi banalizzerà la cosa. Sono certo che anche loro, appena diventeranno genitori di una bimba che amano, saranno colti nelle più intime e sconosciute debolezze 😊 😍

Chissà che mondo sarebbe se facessimo meno gli adulti e tornassimo a vedere il mondo con gli occhi dei bambini…

New York - American Girl Place


“14 OTTOBRE 2015” (New York)

In questo scatto c’è l’essenza di New York.
Il famoso colore giallo dei Taxi newyorkesi, l’Empire State Building che domina Manhattan in ogni suo angolo, il traffico tentacolare della Fifth Avenue, la folla che muove i propri passi sui marciapiedi della strada più “cool” del mondo.
È la vitalità di New York, 24 ore su 24. Il cuore pulsante di una nazione emblema di libertà, coraggio e spregiudicatezza. Lovely!

New York - Fifth Avenue


 “15 OTTOBRE 2015” (New York)

Oltreoceano è ormai notte fonda. È terminata una lunga giornata che ci ha visto muoverci dagli Stati Uniti al Canada.
È iniziato il nostro breve “On the Road”. Abbiamo attraversato il New Jersey, la Pennsylvania e lo stato di New York in una lunga tappa che ci ha portati da New York City a Niagara Falls, versante canadese.
Proverò ancora volta a raccontarvi emozioni da viaggio, a condividere con voi esperienze che chissà, magari un giorno potranno rivelarsi utili.
Recuperarò domani il racconto, Morfeo chiama! 😊 😉


“15 OTTOBRE 2015” (Niagara Falls-Canada)

Le migliori Chicken Wings di Niagara? Senza dubbio da Old Yanks Grill.
Se vi trovate a Niagara fate un salto in questo locale. Molto friendly e movimentato, permette di mangiare pollo in ogni salsa.
Biliardo al centro del locale, bancone all’americana, musica dal vivo, le piu buoine chicken wings del nordest americano, ecc. Veramente imperdibile! 😊

Niagara Falls - Yank's


 “16 OTTOBRE 2015” (Niagara Falls-Canada)

Viaggiare con una bimba piccola si può, anche “On the Road”.
Siamo partiti da New York in auto e siamo andati a nord-ovest con destinazione Niagara Falls (Canada) percorrendo circa 650 km lungo una giornata di viaggio.
Stati attraversati: New York, New Jersey, Pennsylvania e ancora New York prima di arrivare in Ontario (Canada).
Marta è stata buonissima, ha dormito a lungo durante gli spostamenti in auto e lo stesso ha fatto per tutta la durata della Hornblower, ossia l’escursione in battello alle cascate di Niagara.
Mi raccomando, godetevi il lato canadese delle cascate. La città di Niagara Falls in Canada è molto carina e ben organizzata. Purtroppo, il territorio è stato sfruttato davvero tanto dall’uomo.
Comunque, andate e divertitevi. Niagara non vi deluderà 😊

Niagara Falls


 “16 OTTOBRE 2015” (Niagara On The Lake)

Autumn in love 😍 ❤

Niagara on the Lake


“16 OTTOBRE 2015” (Toronto)

Foliage in Toronto (Canada). In questa stagione la natura sfoggia tutta la sua bellezza e tinge di colore città e paesaggi.
L’autunno è per me la stagione migliore per viaggiare. Clima mite, meno caos turistico, prezzi più bassi e una natura splendida rendono questo periodo molto interessante soprattutto per chi vuole affrontare un viaggio “On the Road”! ❤❤❤

Toronto


 “16 OTTOBRE 2015” (Niagara Falls-Canada)

Una piacevole sorpresa quella di Niagara Falls. In autunno, infatti, il territorio canadese attorno alle cascate offre uno spettacolo di colori e natura davvero bello.
Le cascate, i casinò, le Steakhouse di livello e le tantissime attrazioni fanno della Falls City per eccellenza una meta molto interessante per chi sceglie di viaggiare nel nord-est americano.
Mi raccomando, da New York o da Chicago (o da qualsiasi altra città) andateci in auto e godetevi il viaggio “On the Road”.

Niagara Falls


 “17 OTTOBRE 2015” (Pennsylvania)

Pennsylvania “On the Road”, meraviglie d’autunno! 🍁 🍂 🍁

Foliage Pennsylvania


“18 OTTOBRE 2015” (Washington)

The “White House“, Washington. Centro del potere mondiale, luogo dal fascino incredibile e casa dell’uomo più potente del globo.
Inutile dirvi quanto un appassionato di politica subisca il fascino di questa “Casa”.
L’augurio più grande è che in futuro il Presidente degli Stati Uniti d’America possa compiere scelte di politica internazionale più azzeccate e che gli USA tornino ad essere guida del mondo occidentale.
God Bless America!✌

Washington - The White House


 “18 OTTOBRE 2015” (Arlington)

È un continuo susseguirsi di emozioni. Questa volta in un luogo triste ma ricco di memoria e significati, l’Arlington National Cemetery in Virginia.
È un luogo simbolo per gli americani. Qui sono sepolti veterani di tutte le guerre statunitensi, dalla guerra d’indipendenza agli attentati del 2001.
Le esperienze più forti sono state la visita alla tomba di John Fitzgerald Kennedy (nella foto) e il cambio della guardia nella tomba dell’Unknow Soldiers (Milite Ignoto).
Vedere tanti ex militari in sedia a rotelle, ormai molto anziani, alzarsi in piedi (tra mille stenti ma con grande determinazione) durante il cambio della guardia mi ha profondamente emozionato.
Lo ammetto, provo invidia per il sentimento di appartenenza alla nazione degli americani. È un’invidia piena di speranza la mia.
Chissà, magari un giorno anche noi italiani sentiremo nostra la bandiera e la onoreremo come gli americani. Chissà…

Arlington Cemetery


 “18 OTTOBRE 2015” (Arlington)

Cimitero di Arlington, Virginia (USA).
Qui c’è una parte del prezzo della democrazia e della libertà. Oltre 350.000 tombe di uomini che per questi valori hanno combattuto e dato la vita.
Penso che nel giorno dei morti, oltre ai nostri cari, valga la pena ricordare i soldati americani che nel 20esimo secolo hanno perso la vita per assicurare pace e libertà nel mondo.
Certamente tanti errori e tanti orrori sono stati commessi dagli USA ma se devo scegliere da che parte stare, beh, non ho alcun dubbio.
God Bless America! ✌

Arlington - Unknow Soldier


 “18 OTTOBRE 2015” (Washington)

“Quartiere di Georgetown, Washington D.C.
È Jazz puro quello che riecheggia per le strade di questo delizioso quartiere della capitale americana.
Tre trombonisti e un batterista con la musica nell’anima. Quella musica intrisa di libertà, il valore per eccellenza per ogni americano.
Non potevo chiedere di meglio. Per un trombonista Jazz questa è davvero manna dal cielo.
Un altro piccolo ingrediente per un viaggio “On the Road” indimenticabile! 😊 😀😍😎👪👍✌

Washington - Jazz in Georgetown


 “18 OTTOBRE 2015” (Washington)

In questo scatto i bellissimi colori di un locale nel pittoresco quartiere di Georgetown, a Washington D.C.
Georgetown è il più antico quartiere di Washington, luogo di un fascino unico in cui antichità e futuro si fondono in un mix unico.
Shopping, eventi culturali, cucina multietnica, fantastiche pasticcerie, la storica Georgetown University e tanto altro ancora.
Per chi visita Washington è un must trascorrere mezza giornata qui; anche solo per una semplice passeggiata in totale relax 😎 😎😎

Washington - Georgetown


 “19 OTTOBRE 2015” (Washington)

Mentre esploravo l’esterno dell’FBI Building riflettevo sul rapporto tra gli USA e il cinema. Una relazione simbiotica la loro. La maggior parte dei film nascono negli USA. Sembra quasi che la società americana fosse organizzata per essere un grande set cinematografico.
Eh sì, è proprio una grande bellezza…😍

Washington - FBI Building


 “19 OTTOBRE 2015” (Washington)

Un uomo a cui va la deferente riconoscenza di chi ama la democrazia e la libertà.
“Non vorrei essere uno schiavo, ma non vorrei neanche essere un padrone. Questo esprime la mia idea di democrazia.”
Thank you, mister Abraham Lincoln!

Washington - Lincoln Memorial


 “20 OTTOBRE 2015” (Philadelphia)

Nella vita sono poche le cose che riescono a dare reale felicità. L’arrivo di un figlio stravolge totalmente la nostra vita. È il dono più grande che si possa ricevere. Diventare genitore è pò come vincere la battaglia della vita. Poi, però, ti rendi conto che la battaglia continua, giorno dopo giorno. Accompagnare il proprio figliuolo lungo il percorso della vita è la missione più grande da compiere.
Noi abbiamo iniziato da poco ma lo spirito è proprio quello di Rocky Balboa. La piccola Marta è davvero una grande combattente e in meno di un anno mi ha già trasmesso valori e insegnamenti che a volte solo i bimbi riescono a darci.
I love you Marta! ❤❤❤ 💘

Philadelphia - Rocky Stairs


 “21 OTTOBRE 2015” (New York)

Land of the free, home of the brave.”
Terra dei liberi, casa dei coraggiosi.
A presto, USA!

New York - Valerio e Marta (USA)

 

valeriontheroad

valeriontheroad

Papà (neo) Travel Blogger. Innamorato del mondo e cultore del viaggio "On The Road".

3 Comments

  • Stevie

    valeriontheroad.it is very interesting, but it was hard to find your site in google, it needs
    authority backlinks in order to rank. There is something you should read,
    simply search in google for: Truman’s SEO Source

    21 gennaio 2016 at 23:56
  • Giulia M

    Ciao, ho letto con interesse il tuo articolo: quest’anno farò un viaggio on the road negli States molto simile al tuo. Ho un dubbio però: a Toronto sei andato in auto?

    28 febbraio 2017 at 16:32

LEAVE A COMMENT